Lignano: 36ª Biker Fest International

Lignano: 36ª Biker Fest International

Con l’apertura del villaggio e delle iscrizioni al Custom Bike Show, prende il via la 36ª Biker Fest International: la manifestazione per biker e motociclisti, e non solo, più grande e di maggior tradizione in Italia. Nel 2002 l’evento, il terzo in Europa per ordine di afflusso e importanza nel suo genere, ritrova la tradizionale collocazione in calendario a maggio. Un mese ideale per la motocicletta: complici il bel tempo e le temperature gradevoli, a Lignano Sabbiadoro sono attese 90.000 presenze nei quattro giorni di apertura, lungo il fine settimana dal 19 al 22 maggio.

Biker Fest International Lignano

Ad attenderli troveranno numerose attrazioni su cinque diverse aree, che si estendono per 480.000 metri quadri complessivi. Come sempre, il cuore pulsante della Biker Fest sarà il villaggio dell’area Luna Park di viale Europa. È il punto di ritrovo per eccellenza, con l’apertura del Custom Bike Show, un appuntamento irrinunciabile per i migliori costruttori italiani e internazionali di moto custom. Per il suo livello e la sua storia, il 36° Custom Bike Show IMC (Italian Motorcycle Championship) è riconosciuto ufficialmente come unica data italiana del Campionato del mondo Custom istituito da AMD. A fargli da corona, gli stand dei customizzatori, di accessori e di abbigliamento moto. Qui si tengono: la 27 ª U.S. Car Reunion, dedicata alle auto americane di ogni epoca;  gli incontri con i motoviaggiatori nella giornata di venerdì; il 7° Sweet Pin Up Contest.  A partire dalle 20 e per tutta la serata, il grande palco centrale sarà infiammato dai concerti live a tutto rock. Il villaggio sarà anche il punto di partenza della spettacolare parata in moto “Saturday Light Fever”, che attraverserà la cittadina balneare. Nel villaggio, i biker troveranno accorglierli il ristorante e un’ampia varietà di street food.

Sempre in viale Europa, l’area parking dello stadio “Guido Teghil” ospita i Demo Ride di una ventina fra le Case motociclistiche più prestigiose intervenute alla BFI, che nel 2021 ha totalizzato ben 3.500 prenotazioni confermandosi il principale polo italiano per le prove su strada. Negli spazi offerti dalla terza edizione dell’E-Mobility Village è possibile testare i modelli di auto e moto a emissioni zero esposti da 40 marchi, sempre gratuitamente.

L’Area Off Road saprà sicuramente attirare l’attenzione di chi, vedendo un percorso di terra costruito ad hoc, non riuscirà a distaccare lo sguardo dalle esibizioni di Garden Tractors, Ape Cross, Jeep 4×4, Side-by-Side e Moped.

La suggestiva Terrazza a Mare nel centro storico di Sabbiadoro sarà il teatro di convegni e del terzo “Mods Meet Rockers”, il raduno di scooter con l’esposizione permanente di Vespa e Lambretta d’epoca. Uno scenario speciale, quello offerto dalla località balneare definita “la mia piccola Florida” da Ernest Hemingway, che vi soggiornò negli anni 50 e da cui trasse ispirazione per il libro “Di là dal fiume e dagli alberi”.

Lignano e il suo territorio sono una componente fondamentale per la BFI. Lungo tutto il weekend, il villaggio è il punto di partenza di numerosi itinerari in moto, con destinazione le località più belle della regione. Il notevole afflusso di motociclisti dall’Italia e dai Paesi limitrofi (Austria, Croazia, Germania, Slovenia, Svizzera) porta una considerevole ricaduta turistica e un giro d’affari stimato in 23 milioni di euro. Un recente studio dell’Osservatorio sul turismo in Friuli Venezia Giulia ha evidenziato come la Biker Fest International sia l’evento che incide con il maggior impatto turistico positivo in assoluto su tutto il territorio regionale. Una conferma che premia l’impegno degli Organizzatori e gli stessi motociclisti, che godono dell’ingresso gratuito a tutte le aree della manifestazione.

Info su www.bikerfest.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.